Browsing "sonno"

Io sono vegetariano, faccio fatica a fissare il ferro, quali alimenti mi consigli per raggiungere i livelli consigliati ?

veegtariani, ferro, calcio, vitamina c, teina, alghe, spirulina

I vegetariani devono quotidianamente assumere alimenti con ferro come legumi secchi come per esempio i ceci, fagioli, lenticchie, alcune verdure come spinaci, finocchi, valeriana, ma anche altri alimenti come : tofu, semi di zucca, semi di girasole, germe di grano o lievito di birra.

Anche le uova due o tre volte alla settimana possono concorrere a contribuire con un buon apporto di ferro.

Il cacao quello fondente con il 70% minimo di cacao.

Le alghe.

Spirulina in polvere, si può diluire facilmente in succo di frutta o in uno yogurt

Importante è ricordarsi che l’assorbimento del ferro è facilitato dalla Vitamina C, per cui duranti i pasti ricordarsi di mangiare alimneti con vitamina c come arance, kiwi, fragole, frutti di bosco ma anche peperoni.

Importante è ricordarsi che caffeina e teina riducono l’assorbimento del ferro ed è bene consumarli lontano dai pasti .

Importante ricordarsi di non consumare troppi prodotti derivati del latte per non generare e livello intestinale il conflitto d’assorbimento tra ferro e calcio.



Apr 24, 2010 - sonno    No Comments

Mangiare in modo corretto per dormire meglio

Incubi notturni, sensazione di stanchezza al risveglio possono capitare se capita frequentemente allora c’è qualcosa che non va. L’alimentazione può aiutare a ritrovare notti tranquille

 

Una corretta distribuzione dei pasti e dei nutrienti durante il giorno.

 

La sera un pasto leggero che deve rappresentare al massimo il 20% dei pasti giornalieri, cosa è preferibile mangiare:

 

Cereali integrali

Una cena la sera con una porzione di carboidrati complessi, in queste sostanze nutritive sono ricche di triptofano, un aminoacido, che porta alla secrezione di serotonina, questo ormone facilita il sonno, calmo e rilassato.

 

Latte caldo

Latte caldo con il miele, era il consiglio della nonna, ed è ancora oggi un buon consiglio in quanto il latte è ricco di triptofano, inoltre il miele provoca un aumento di glucosio nel sangue, che produce la serotonina, e facilita il sonno. I suoi effetti sono combinati con triptofano contenuto nel latte e regalano un sonno ristoratore  

 

Vitamina B

I cereali integrali hanno anche il vantaggio di coprire i vostri bisogni vitamine del gruppo B, che sono coinvolti nella sintesi degli ormoni che favoriscono il sonno. Queste vitamine aiutano l’organismo a gestire l’ansia e, quindi favoriscono il sonno. Per assumere vitamina B è suffciente consumare insalate a foglia verde come erbette, spinaci, crescione, lattuga o una carne bianca o pesce.

 

Quali alimenti sono da evitare

 

In primo luogo la quantità, assumere troppo cibo la sera appesantisce la digestione

 

I piatti sono troppo pesanti e troppo elaborati, possono disturbare la tua notte la digestione.

 

Le sostanze stimolanti (caffè, soda, coca cola, tè). Per quanto riguarda il vino o l’alcool in genere è vero che fa addormentare presto però è causa di sonno disturbato e produce spesso incubi.

 

Cibi che fermentano, come cavoli, come i legumi (ceci, fagioli, lenticchie) difficile da digerire che invece si possono mangiare a pranzo.

 

Le erbe aromatiche alcune come per esempio la menta, ha un effetto stimolante nell’organismo.  

Giu 3, 2009 - sonno    No Comments

Mangiare in modo corretto per dormire meglio

Incubi notturni, sensazione di stanchezza al risveglio possono capitare se capita frequentemente allora c’è qualcosa che non va. L’alimentazione può aiutare a ritrovare notti tranquille

 

Una corretta distribuzione dei pasti e dei nutrienti durante il giorno.

 

La sera un pasto leggero che deve rappresentare al massimo il 20% dei pasti giornalieri, cosa è preferibile mangiare:

 

Cereali integrali

Una cena la sera con una porzione di carboidrati complessi, in queste sostanze nutritive sono ricche di triptofano, un aminoacido, che porta alla secrezione di serotonina, questo ormone facilita il sonno, calmo e rilassato.

 

Latte caldo

Latte caldo con il miele, era il consiglio della nonna, ed è ancora oggi un buon consiglio in quanto il latte è ricco di triptofano, inoltre il miele provoca un aumento di glucosio nel sangue, che produce la serotonina, e facilita il sonno. I suoi effetti sono combinati con triptofano contenuto nel latte e regalano un sonno ristoratore  

 

Vitamina B

I cereali integrali hanno anche il vantaggio di coprire i vostri bisogni vitamine del gruppo B, che sono coinvolti nella sintesi degli ormoni che favoriscono il sonno. Queste vitamine aiutano l’organismo a gestire l’ansia e, quindi favoriscono il sonno. Per assumere vitamina B è suffciente consumare insalate a foglia verde come erbette, spinaci, crescione, lattuga o una carne bianca o pesce.

 

Quali alimenti sono da evitare

 

In primo luogo la quantità, assumere troppo cibo la sera appesantisce la digestione

 

I piatti sono troppo pesanti e troppo elaborati, possono disturbare la tua notte la digestione.

 

Le sostanze stimolanti (caffè, soda, coca cola, tè). Per quanto riguarda il vino o l’alcool in genere è vero che fa addormentare presto però è causa di sonno disturbato e produce spesso incubi.

 

Cibi che fermentano, come cavoli, come i legumi (ceci, fagioli, lenticchie) difficile da digerire che invece si possono mangiare a pranzo.

 

Le erbe aromatiche alcune come per esempio la menta, ha un effetto stimolante nell’organismo.